Nella storia del cinema alcune pellicole hanno stretto un sodalizio vincente con il mondo dei motori, funzionando a volte come vero e proprio lancio di presentazione per un modello inedito: questo è il caso dell’Alfa Duetto ne “Il Laureato”, e della BMW Z8 che debuttò nel film di James BondIl mondo non basta” con Pierce Brosnan, mentre alcuni film hanno legato indissolubilmente titolo, trama e personaggi a una particolare automobile, rendendola iconica e ben definita nell’immaginario collettivo, come “Il maggiolino tutto matto”.

Ecco quindi alcuni esempi di auto senza le quali il film per cui sono state scelte non sarebbe lo stesso:

ASTON MARTIN DB5 (007)

La più famosa delle auto di James Bond, utilizzata in ben 7 pellicole della saga di 007: con Sean Connery in “Goldfinger” e “Thunderball”, con Pierce Brosnan in “GoldenEye”, “Tomorrow Never Dies” e “The World Is Not Enough”, e con Daniel Craigh in “Casinò Royale” e “SkyFall”.

Auto e cinema: binomio indissolubile

 

DELOREAN DMC 12 (RITORNO AL FUTURO)

Senza di lei non esisterebbe nemmeno la trilogia di “Ritorno al futuro”: la Delorean diventa macchina del tempo creata da Emmett “Doc” Brown (interpretato da Christopher Lloyd) grazie alla quale lui e Marty McFly viaggiano tra passato e futuro.

Auto e cinema: binomio indissolubile

Autobianchi Bianchina – “Fantozzi”

Prodotta dal 1957 al 1969, la Bianchina era stata concepita come la versione “lussuosa” della 500. In configurazione Berlina 4 posti divenne la celebre auto del Ragionier Ugo Fantozzi e venne soprannominata “il televisore” a causa del lunotto pressoché verticale.

Auto e cinema: binomio indissolubile

 

VW Maggiolino – “Un maggiolino tutto matto”

Il film Walt Disney, prodotto nel 1968, ha consegnato alla storia le gesta del Maggiolino più famoso del mondo: Herbie. Primo modello Volkswagen, è stata l’auto più longeva al mondo; in produzione per ben 65 anni (1938 – 2003). Voluta dal Adolf Hitler quale auto del popolo che motorizzasse la Germania nazista, venne progettata da Ferdinand Porsche. L’unica auto di serie al mondo in grado di galleggiare in acqua, seppure per breve tempo, grazie al pianale piatto e al peso contenuto in 845 kg.

Auto e cinema: binomio indissolubile

 

DODGE MONACO SEDAN (THE BLUES BROTHERS)

Chiamata “Bluesmobile”, è l’auto dei fratelli Jake ed Elwood Blues, in arte Blues Brothers (interpretati da John Belushi e Dan Aykroyd). Iconica tanto quanto i loro occhiali da sole, l’auto era equipaggiata con il “Magnum 440 squad car”, versione speciale della Dodge Monaco per le forze di polizia.

Auto e cinema: binomio indissolubile