Negli Stati Uniti quello della forma fisica è una piaga sociale, così come lo sta diventando anche in Europa e in Italia. La popolazione tende ad essere sempre più obesa, così la Engineers Humanetics ha cominciato a studiare gli effetti degli incidenti stradali sulle persone in sovrappeso e sulle persone obese, oltre che, sulle persone più anziane, perchè è cosi che va il mondo, la popolazione invecchia sempre di più e bisogna tenerne conto.

Sono stati quindi creati dei nuovi manichini per i crash test, che riproducono una persona del peso di 123 kg e che simulano un guidatore over 70.

I nuovi manichini aiuteranno i tecnici a stabilire dei parametri più adeguati di sicurezza in caso di incidente anche per tipologie di persone fino a poco tempo fa non considerate. Il modello del manichino del crash test con un fisico asciutto e anche, diciamolo, palestrato, non è un modello reale.Anche perché è stato dimostrato che le ferite da incidente variano a seconda della conformazione fisica, le persone in sovrappeso tendono ad esempio a scivolare sotto le cinture di sicurezza.

Obese-crash-test-dummies

Alla presentazione dei nuovi manichini, il ceo di Engineers Humanetics, Chris O’Connor, ha detto: “In pochi avrebbero previsto che gli 80enni alla guida sarebbero stati la normalità. Ma la popolazione invecchia e noi dobbiamo tenerne conto”.

A sua volta il direttore del Center for Automotive Medicine, Stewart Wang, ha sottolineato: “Osservando la situazione mi sono reso conto che i manichini non rappresentavano i nostri pazienti medi che sono anziani e spesso in sovrappeso. Per questo abbiamo iniziato a studiare i nuovi manichini, raccogliendo quanti più dati possibili sugli incidenti e le loro conseguenze”.