Mondiale Motogp 2016 davvero ricco di interesse, riparte la sfida a 3 tra Rossi, Marquez e Lorenzo. Ducati in agguato, Suzuki in grande crescita.

IL PUNTO SULLE MOTO

La MotoGp 2016 entra nel vivo e a farla da padrona anche quest’anno sarà il fantastico quartetto composto da Lorenzo, Rossi, Marquez e Pedrosa che dal 2013 in poi si sono suddivisi nella corsa al titolo iridato. Novità importanti in casa Ducati che si presenta ai nastri di partenza con tantissime novità, decisa ad un ruolo da protagonista. In cerca di prestigio e gloria casa Suzuki dopo gli ottimi test svolti. Al top resta ancora la Yamaha, da monitorare invece la situazione della nuova Honda RC213V il cui carattere sembra davvero difficile da gestire. Buone le risposte però che sono arrivate dai test in Malesia e Quatar. Fase di sviluppo in casa Aprilia che si presenta al mondiale con una moto completamente nuova.

NOVITA’ TECNICHE

Numerose novità sul piano tecnico, in primis per l’introduzione dell’ elettronica unica, centralina targata Magneti Marelli con software identici per tutti i team.  Avvicendamento in chiave pneumatici con la casa Michelin che sostituisce la Bridgestone con conseguente passaggio da gomme da 16,5 pollici a 17. Dopo qualche critica iniziale il fornitore francese e riuscito a tirar fuori un prodotto che ha raccolto il consenso unanime di tutti i piloti.

TEST E POSSIBILE GRIGLIA

Tre le sessioni di prova effettuate fino ad ora (Malesia, Australia e Quatar). Sempre davanti il campione in carica Lorenzo. Valentino Rossi è vicino a pochi decimi e voglioso nonostante le 37 primavere di conquistare quel titolo sfuggito di mano nel velenoso finale del 2015. Buone le prove della Ducati con i piloti Iannone e Dovizioso. Obiettivo per la nuova stagione portare la prima vittoria del nuovo corso. Possibile anche grazie al tester di lusso Casey Stoner, l’ultimo a salire sul gradino più alto del podio. In agguato la nuova Suzuki che si coccola il gioiellino Vinales, il pilota più veloce nelle sessione in Australia, giovane promettente e pezzo pregiato del mercato. Persistono le difficoltà con la scorbutica nuova Honda. Pedrosa e Marquez in chiaroscuro.

I PILOTI DEL 2016

21 i piloti al via del Motogp 2016 di cui ben 9 spagnoli (Lorenzo, Marquez, Pedrosa, Pol Espargaro, Aleix Espargaro, Vinales, Barbera, Bautista, Rabat), 4 gli italiani (Rossi, Iannone, Dovizioso e Petrucci). Valentino Rossi detiene il record di successi con 9 corone, seguono Lorenzo con 5 e Marquez con 4. Jack Miller (21 anni e 2 mesi) il pilota più giovane, Valentino (37 anni e 1 mese) il più vecchio.

Il menu è servito non resta che augurare BUON CAMPIONATO A TUTTI