Immagino sia capitato a tutti, una mattina, o le mattine invernali, di entrare in macchina per andare a lavoro, essere fortemente in ritardo e di dover tardare ancor di più perché con le temperature della notte, tutti vetri dell’auto, ma soprattutto il parabrezza è completamente ricoperto dal ghiaccio…

 

Vediamo insieme qualche piccolo trucco per evitare questi fastidiosi ritardi e per evitare di rovinare il parabrezza…

  1. Evitare di versare acqua bollente per far sciogliere il ghiaccio
    In questo caso provocheremmo al vetro un violento shock termico che potrebbe danneggiare il vetro, è bene quindi riscaldare un pò alla volta la superficie vetrata
  2. Evitare di utilizzare la spatola 
    L’attrezzo più usato per togliere il ghiaccio dai vetri delle auto è sicuramente la classica spatola di materiale plastico. Attenzione però: utilizzandola per rompere lo strato di ghiaccio si potrebbe rischiare di graffiare il vetro; è consigliabile usarla dopo aver spruzzato gli spary decongelanti. Infine è buona norma controllare l’integrità dei tergicristalli che andrebbero cambiati almeno una volta ogni due anni.
  3. Staccare i tergicristalli dal vetro
    Se la temperatura di notte scende parecchio è consigliabile staccare i tergicristalli dal vetro per evitare che si “incollino”. Per non far ghiacciare il tergicristallo ed averlo subito pronto al mattino, basta mettere una vecchia coperta sul vetro alla sera, così eviterete spray costosi o tempo perso e graffi sul vetro con il raschietto.