Quasi tutte le famiglie italiane, tra le spese più ingenti, hanno sicuramente quelle per l’automobile. L’automobile è costosa non solo per l’acquisto iniziale, ma per tutte le spese per il mantenimento e gli oneri previsti dalla legge.

Oltre infatti al bollo auto e all’assicurazione, è necessario spendere ovviamente anche per il carburante, l’olio, le spese di manutenzione ordinaria, la revisione, le spese per la riparazione di eventuali danni, i quali possono sempre accadere anche nella più fortunata delle gestioni di auto private.

Addirittura, secondo l’Annuario Statistico dell’ACI, sembra che in media un’automobile abbia un costo annuo di ben 3800 euro. Una cifra considerevole, tenendo conto quanto il problema di denaro affligga in questo periodo storico le famiglie italiane.

Un problema è che alcune spese non possono diminuire, come quella del bollo auto. Mentre per altre possono valere il consiglio di rifornirsi da distributori di benzina non di marca, o di comprare l’olio di qualità sugli e-commerce piuttosto che puntare sull’olio a basso prezzo che potrebbe non essere all’altezza.

E’ vero però che un’automobile rimane uno mezzo di trasporto fondamentale per la famiglia, solo che i costi medi sono alti rispetto al budget medio degli italiani.
Sempre più persone, per ammortizzare i costi di acquisto più facilmente, si affidano all’acquisto di auto usate, che possono veramente permettere, se ben scelte, di ovviare al problema del costo iniziale.
A tale proposito, date un’occhiata alle nostre ultime offerte di auto usate