Credo fermamente che sia arrivato il momento giusto per dire addio alle sorprese legate al postino che suona al citofono per l’ennesima raccomandata di una multa per eccesso di velocità, con conseguente perdita di punti o sospensione della patente, e grande perdita di denaro.

Woolf è un progetto italiano in cerca di finanziatori: un braccialetto che grazie ad un sistema di localizzazione può segnalare la presenza di misuratori della velocità o altri punti sensibili, attraverso una vibrazione con frequenza via via crescente in base all’avvicinarsi della zona d’interesse.

Woolf il braccialetto che segnala autovelox e strade pericolose

Il motociclista potrà mantenere l’attenzione desta sulla strada verrà avvisato riguardo ai punti sensibili (es: incroci pericolosi, attraversamenti pedonali…) grazie al sistema di mappatura internazionale utilizzato. Woolf è stato pensato come un aiuto soprattutto nei tragitti nuovi dove il rispetto della segnaletica e delle norme locali (in particolare all’estero) può diventare più difficile.
Il dispositivo è in pelle, resistente all’acqua, comodo, sottile, e pensato per essere indossato sotto i guanti.

Woolf il braccialetto che segnala autovelox e strade pericolose

WOOLF dispone di un’app compatibile con Android e iOS che permette di selezionare il tipo di avvisi da ricevere e la distanza a cui iniziare le segnalazioni.
Il prezzo del dispositivo, che si collega allo smartphone attraverso il Bluetooth, parte da 99 euro, molto meno di una multa per eccesso di velocità, come sottolineano gli sviluppatori e dovrebbe essere consegnato nel marzo del 2017. Attualmente sono stati raccolti poco più di 6000 euro a fronte di una richiesta di 90 000 euro.