Bmw 320 D Cabrio Automatica

La vendita delle auto usate in Italia

La crisi economica è diffusa in tutto il Paese, prolungata e senza immediata opportunità di vedere la fine del tunnel, la luce del Sole, ma l’italiano si difende cercando di mantenere un tenore di vita adeguato alle sue aspettative, tramite l’acquisto di beni usati. Andiamo oggi a vedere come va il mercato della vendita delle auto usate in Italia.

Ciò avviene in diversi campi della compravendita e il web in questo è di grande aiuto: l’ecommerce è un’opportunità sia per acquistare che per ricercare motivazioni o negozi, agenzie, locali nei quali cercare il risparmio senza pregiudicare la qualità.

Una regola che punta diritto al sodo: le opportunità di compravendita sono importanti e ben strutturate, se gli store online concedono transazioni sul web e consegne al proprio domicilio, un’opportunità ben inquadrata da milioni di consumatori del Bel paese, lo stesso web è vetrina per aziende che mostrano i propri prodotti su vetrine digitali per invogliare la clientela a recarsi nei punti fisici e constatare la qualità.

Quindi non acquisto diretto, ma fonte di conoscenza.

In questo il mercato delle auto è sorgente di grandi conoscenze, aspettative dei consumatori che si traducono con ulteriori indagini di mercato per poi divenire visite e tradursi spesso in acquisti.

Vendita delle auto usate in Italia: uno sguardo sui servizi della Moto Web Roma

Su questo punta molto Moto Web Roma, portale dedicato alla compravendita di automobili e due ruote usate, rinomata per le ottime valutazioni, serie e competenti, ben lontane da certe fonti di pseudo affare proposto da alcune catene di compravendita in franchising le quali spesso ‘umiliano’ il reale prezzo dell’automobile o della due ruote.

Con questa etica professionale Moto Web Roma concede ottime stime, valutazioni analitiche lasciando il cliente di decidere se vendere allo staff di consulenza la propria auto o moto sapendo che in caso di esito positivo di vendita il pagamento sarà in contanti*.

In ogni caso il mercato dell’auto usata nel 2017 ha registrato un’impennata considerevole, trend confermato anche nel 2018, ed il web in ciò è stato fautore di ricerche sia da parte dei venditori, i quali possono scegliere sia la vendita privata e diretta (ricordando però che ai fini di legge la responsabilità e la garanzia di eventuali difetti occulti ricadrà sul venditore per un anno), oppure ricercando agenzie di compravendita usata.

Le agenzie infatti, una volta firmata la cessione di proprietà dell’autovettura, o della due ruote, si assumeranno il compito di effettuare un check-control del mezzo al fine di poter garantire in prima persona eventuali difetti nel periodo successivo la vendita.

L’estensione della rete di questo tipo di agenzie, ha infatti incrementato il numero di privati che ad esse si affidano per una vendita diretta che li liberi dall’onere di un’eventuale garanzia prevista dalla legge da rispettare per almeno un anno.

Anche quando è in gioco la buona fede, non importa, ci sono possibilità nelle quali la garanzia va rispettata.

La dichiarazione di Raffaele Caracciolo, responsabile ‘automotive’ per l’Unione nazionale consumatori fu chiara in un dibattito di alcuni mesi fa: “se l’acquirente riesce a dimostrare la conoscenza pregressa del venditore su tare occulte che inficino la sicurezza del veicolo, la legge è dalla parte di colui che ha acquistato il bene e se in sede processuale, in seguito ad incidenti dovuti ad un occulto cattivo funzionamento del veicolo, dimostrando sempre la conoscenza non rivelata durante il passaggio di proprietà, il venditore potrebbe avere diversi problemi legali.”

Meglio quindi affidarsi ad un’agenzia seria e competente in grado di assumersi responsabilità e controlli del sistema meccanico, elettrico, idraulico dell’autovettura.

Una volta considerato ciò, il mercato dell’auto usata oggi va davvero a gonfie vele con diverse opportunità, principalmente due.

La più diffusa è quella che si rivolge ad un mercato nel quale valorizzare vetture con chilometraggi inferiori ai 60000 chilometri, il cosiddetto prodotto ‘Premium’.

La seconda offerta, anch’essa in grande espansione, è quella di dedicare parte del proprio parco macchine, se non specializzarsi proprio in questo settore, a vetture con chilometraggi anche di molto superiori alla soglia dei 60000 chilometri.

Coloro che ricercano autovetture, o motocicli, con un costo d’acquisto anche molto economico, punteranno all’opzione due, la recessione ha davvero messo alle strette molte famiglie e anche l’usato, garantito e di buona qualità, è un’importante opportunità per milioni di consumatori.

In ogni caso è un mercato che se, per motivi legati all’emissione dei gas di scarico non a norma, o ad un’età elevata delle autovetture, potrà senza problemi rivolgersi all’estero vendendo le autovetture in paesi con legislazioni diverse, nazioni dove il tenore di vita è inferiore, anche di molto, a quello italiano.

Quali sono i trend di mercato dell’usato rivelati dai trader (i venditori) specializzati nel settore?

Innanzitutto la percentuale maggiore di acquirenti richiede autovetture compatte, monovolumi o famigliari ancora in grado di percorrere molti chilometri, seguite a ruota dal famoso prodotto ‘Premium’, quello a basso chilometraggio, il terzo settore di maggior richiesta è quello delle city-car, ideali per percorsi lavorativi o principalmente urbani.

Come vedete il mercato è aperto ed ognuno di voi potrà trovare l’autovettura a lui ideale.

Paesaggi vicino Roma da scoprire in Moto
MESSAGGIO PRECEDENTE
Cresce il mercato auto dell’usato in Italia: motori diesel i più richiesti
PROSSIMO POST

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati come*